CSS 1293 1250x924 - ROAD TO FLORENCE ... E NON SOLO!

ROAD TO FLORENCE … E NON SOLO!

Finalmente il sole ed il caldo nella prima giornata della seconda fase regionale del Campionato di Società assoluto. Una gara speciale anche per il rientro di alcune atlete che rappresentano una bandiera della nostra società.

Le gare ieri sono state aperte come consuetudine dai 100 hs. e si mette subito in evidenza Sara Balduchelli, al rientro dopo un infortunio, per lei un’ottimo 14″09 e tanti sorrisi! A seguire la velocità, con protagoniste nei 100 metri le giovani Invernizzi (12″46), Zuniga (12″62) e Bertolini (12″72), all’ultimo test prima dei campionati italiani di categoria di Rieti. Sul giro di pista rientra  Greta Grecchi che con 58″92, stacca il biglietto per la staffetta del miglio di settimana prossima; meglio di lei la capitana della squadra allieve Beatrice Benaglia che fa fermare i cronometri a 57″91.

Spumeggianti i 1500 metri con entrambe le nostre atlete che demoliscono il personale: Alice Colonetti con 4’43″81 e Lavinia Perone con 4’49″13, bene anche Irene Ghezzi che vince la seconda serie in 4’58″57. Nella marcia Lidia Barcella è una garanzia e con 22’54″20 s’aggiudica gara e primato personale.

Nella pedana dell’alto personale stagionale di Erica Marchetti che valica l’asticella posta a m. 1,73 dimostrando di valere già ora misure superiori. Nel triplo, bravissima,  si aggiudica la gara Alessandra Prina con m. 12,38, mentre Sabrina Urbano (m.11,85) è ancora in ritardo di condizione, ma i risultati siamo certi arriveranno presto!.

Veniamo ai lanci. Alessia Beneduce viene da qualche giorno difficile, è una ragazza di grande sensibilità e generosità, il suo martello vola a m. 55,57, ma lei vale molto di più, noi crediamo in lei e siamo certi che tirerà fuori prestissimo orgoglio ed un po’ di cattiveria per superare la fettuccia dei 60 metri. La giovane Plutino, concentrata giustamente sugli esami di maturità lancia a m. 40,08. La pedana del getto del peso regala una gara divertente con atlete che sono soprattutto amiche. Claudia Rota dopo aver ripreso la palla di ferro che aveva attaccato al chiodo si presenta in pedana e lancia un sorprendente m.13,71 precedendo di soli 3 cm. la compagna di squadra Danielle Madam, finalmente tornata su misure degne delle sue possibilità, bravissime entrambe che si qualificano rispettivamente seconde e terze alle spalle di  Sidney Giampietro.

Appuntamento ad oggi pomeriggio per la seconda giornata di gare.

Milano 2 giugno 2019

CSS 1723 1024x700 - ROAD TO FLORENCE ... E NON SOLO!